Sunday, December 31, 2006

morto

Ammazzato da chi l'aveva messo al potere. Il peggior destino di una morte barbara e disonorevole è stato destinato al Rais. Usato e sfruttato quando serviva, scaricato e bombardato quando è diventato un problema. Amico dell'occidennte burattino all'inizio, dittatore sanguinario minaccia terrorista alla fine.
Contraddizione eterna è morto, punito da un governo e una corte fantoccio.
Non mi sei mai piaciuto e mai mi piacerai, ma meriti il rispetto per la morte ingiusta che ti è stata riservata.
Asso di picche vittima di te stesso.

Thursday, December 28, 2006

Merlata Redazionale 2 La Vendetta

Ecco qui un bel video tutto da godervi!



GUARDATELO ASSOLUTAMENTE!

Wednesday, December 27, 2006

culi che parlano

ieri notte eravamo tutti a casa mia gonfi come muli e ad un certo punto ci siamo messi a cercare siti porno e video hard su youtube. navigando tra ogni genere di culi tette fighe cazzi a mazzi pompini seghe burioli e quant'altro la fantasia dell'uomo abbia mai concepito abbiamo trovato un sito molto intelligente, che può sembrare uno dei soliti siti del cazzo (HAHAHAHAHA!!! che simpatico umorista!) ma che invece ha dei contenuti... il sito è www.culicheparlano.com... i culi parlano eccome, e sapete cosa vi dico? non hanno neanche tutti i torti... fateci un salto!

Tuesday, December 26, 2006

I LOVE THE EIGHTIES! n°4


La rubrica più attesa è finalmente tornata. Questa volta un vero e proprio capolavoro degli a-ha. It is TAKE ON ME! Un'altra oldie per conciliare le vacanze natalizie!
APPELLO: TROGU TORNA!
Peace and love

Teo

Sunday, December 24, 2006

Buon solstizio con la Chiesa Cattolica!


Vi riporto qui un paio di estratti dal Giornale di Sardegna di oggi giusto per augurarvi un buon natale dalla Chiesa Cattolica

"Mina (moglie di Piero Welby) avrebbe voluto dei funerali religiosi per il marito, anche per esaudire i desideri della madre di Piero e della famiglia, di tradizione cattolica. E così a chiesto a Don Giovanni Nonne, della parrocchia di Don Bosco, di poter celebrare i funerali nel luogo dove Piero ha vissuto. Ma il vicariato ha detto no, nessuna celebrazione, perchè: "A differenza dai casi di suicidio nei quali si presume la mancanza delle condizione di piena avvertenza e deliberato consneso, era nota, in quanto ripetutamente e pubblicamente affermata, la volontà del Dottor Welby di porre fine alla propria vita, che contrasta con la dottrina cattolica" Ai peccatori non si concede assoluzione."


Commenti... nessuno ovviamente. La parte sui suicidi è veramente un puro arrampicarsi sugli specchi: semplicemente un altro atto politico della Chiesa che si vuole schierare contro l'eutanasia a tutti i costi. Ma il prossimo spezzone direttamente dalla bocca di Papa Ratzinger è ancora meglio: parla dei Pacs e dell'omosessualità.


"Molte di queste coppie - ha detto Benedetto XVI - hanno scelto questa via, perchè, almeno per ilmomento, non si sentono in grado di accettare la convivenza giridicamente ordinata e vincolante del matrimonio. Così preferiscono rimanere nel semplice stato di fatto. Quando vengono create nuove forme giuridiche che relativizzano il matrimonio, la rinuncia al legame definitvo ottiene, per così dire, anche un sigillo giuridico. In tal caso il decidersi per chi già fatica diventa ancora pià difficile. [...] Si aggiunge poi - ha proseguito il Papa - per l'altra forma di coppie, la relativizzazione della differenza dei sessi. Diventa così uguale il mettersi insieme di un uomo e di una donna o di due persone dello stesso sesso. Con ciò vengono tacitamente confermate quelle teorie funeste che tolgono ogni rilevanza alla mascolinità e alla femminilità ella persona umana, come se si trattasse di un fatto puramente biologico; teorie secondo cui l'uomo, cioè il suo intelletto e la sua volontà, deciderebbe autonomamente che cosa egli sia o non sia. C'è in questo un deprezzamento della corporeità, da cui consegue che l'uomo, volendo emanciparsi dal suo corpo - dalla "sfera biologica" - finisce per distruggere se stesso


Anche qui provo ad evitare i commenti anche se non posso fare a meno di notare la persecuzione e l'ossessione papale verso il relativismo (come ho evidenziato in grassetto), e la presa di posizione razzista nei confronti dell'omosessualità. Ma penso che le sue parole parlino più di ogni commento.

E con questo BUON SOLSTIZIO D'INVERNO A TUTTI!

PEACE AND LOVE

Saturday, December 23, 2006

radio soleluna underground on the air

così ci ritrovammo un sabato pomeriggio, svegli da un paio d'ore, a cazzeggiare sul blog... stavo pensando di mettere un paio di cose interessanti, e di segnalare un paio di siti interessanti.
il primo è www.radiosoleluna.com, esperimento di radio underground made in cortona da jovanotti & friends... underground proprio perchè il genio registra le sue trasmissioni dal sottoscala di casa sua... si tratta di una serie di registrazioni di un'ora ciascuna in cui lorenzo mette i vinili con i quali è cresciuto, tutta roba hip hop old school, rap e funk, afro & co., commentati e spiegati in modo molto interessante... si imparano un sacco di cose su una cultura, quella dell'hip hop, che in italia è praticamente sconosciuta e si limita a fabri fibra e ai primi articolo 31 (immaginate)... i beastie boys sono solo la punta di un iceberg che dal '79 in poi è esploso negli stati uniti fino a diventare, appunto, un credo e una vera religione di strada che si esprime (anche ma non solo) con la musica... davvero bello, fateci un salto...
vi segnalo poi il sito www.cedost.it, acronimo di centro documentazione storica su terrorismo e stragismo... già il nome dice tutto, il sito si occupa di rendere disponibili documenti, testimonianze, scritti e tutto ciò che riguarda gli anni di piombo in italia... davvero utile per conoscere un pezzo di storia italiana (Storia) di cui ormai tra le nuove generazioni (parlo di gente compresa tra i 25 e gli 0 anni) si sta perdendo la memoria ma che influenza in maniera pesantissima quello che ci troviamo a vivere ora, e che è fondamentale conoscere!
a opera, un paesino del milanese, qualche giorno fa, ieri mi sembra, i cittadini hanno pensato di fare un regalo di natale ad alcune famiglie di rom, bruciando le tende a loro destinate dal comune e dalla protezione civile in seguito allo sgombero del campo in cui vivevano in precedenza. alcune decine di cittadini si sono riunite davanti al municipio con forconi, fiaccole e quant'altro sia necessario alla sopravvivenza in un territorio profondamente desolato, dove i contadini di qualche anno fa si sono trovati catapultati dentro un centro commerciale senza che si sia verificato il necessario e conseguente progresso civile e sociale. da li sono andati, come nella famosa scena de "la bella e la bestia" in cui i villici francesi vanno ad assaltare il castello della bestia, al campo, e dopo aver barbaramente messo fuoco alle tende, sono tornati al municipio a far mostra della loro "giustizia". fra di loro membri dei circoli di AN e FN.
nessuna pietà per le bestie, che siano trattate da bestie. ho parlato.

Friday, December 22, 2006

suoni orientali


Ieri Cagliari ci ha presentato un ottimo esempio di concerto di musica tradizionale. Io non sono un intellettuale e di solito la Cripta San Domenico non è una mia meta, ma ieri il Festival Spaziomusica mi ha attratto come non mai quando presentava la Transmongoliana Ensemble in concerto per suonare musica tradizionale mongola. Essendo già entrato in contatto con la cultura e le persone mongole in collegio, non ho potuto fare a meno di andarci. E sono stati 3 euro spesi non bene, benissimo.

E' praticamente impossibile spiegare a parole di che si tratta, ed è per questo che ho messo un video tratto da youtube. Sappiate con non è nulla in confronto a ciò che ho visto ieri nel concerto, anche perchè il suono è veramente pessimo e il gruppo che sono riuscito a trovare non eccezionale come quello di ieri.
Cinque suonatori, ognuno con la sua peculiarità, 3 di loro suonavano il morin khuur (strumento tradizionale simil-violino della cultura mongola) e altri svariati strumenti a corde. Ma quel che importa di più erano le voci. Ne avete una dimostrazione qui nel video. Una persona riesce a produrre più suoni in contemporanea e quando ne metti cinque insieme l'effetto è straordinario.

Insomma se volete sapere di più rispetto a questa musica non posso far altro che consigliarvi di andare su youtube e inserire "mongolia traditional singing" o "morin khuur" o "tuva singing". Se invece volete sapere di più sulla storia di questo fantastico paese e della sua musica www.mongolia.it.

Thursday, December 21, 2006

è finita


non era esattamente una di quelle persone di cui ti auguri la morte, non era membro di quell'esclusivo club di cui fanno parte al massimo cinque persone al mondo oggi. anzi, sicuramente era una di quelle persone con un senso, amava scrivere e dipingere, e sicuramente fare tante altre cose, almeno fino a quando ne ha avuto, fisicamente, la possibilità.


dopo quarantaquattro anni di malattia, da tredici anni prigioniero in un letto d'ospedale, chiuso una bara aperta, impossibilitato a muoversi e respirare senza l'aiuto delle macchine che lo tenevano in vita, scrisse al presidente della repubblica scongiurandolo di premere affinchè gli venisse concesso un ultimo atto d'amore.

ieri le persone che da una vita gli stanno accanto hanno deciso che di fronte alla sofferenza di un essere umano i tempi della politica sono troppo lunghi.


è stato un atto di civiltà e compassione.


credo di poter parlare anche a nome dei miei colleghi reduci nel dire che approvo appieno quanto è stato fatto, e che spero ciò possa aprire la strada a progressi nella legislazione e nella coscienza della gente, non solo in campo medico ma anche in molti altri campi in cui l'italia è culturalmente arretrata, ostaggio di misticismi e superstizioni ormai troppo, troppo antiquate, retaggio di millenni di sottomissioni e soprusi.

Wednesday, December 13, 2006

vita da ginnasiali al siotto

mi sentirò un coglione di vent'anni in mezzo ai sedicenni, ma ci voglio porprio andare... d'altronde tra un coglione di vent'anni in mezzo ai sedicenni e un coglione di vent'anni e basta la differenza non è molta...
mi ricordo che quando ero un coglione di quattordici anni quelli più grandi avevano fatto un'autogestione fantastica. in quei giorni, in cui nessuno di voi aveva ancora conosciuto lo spaccio di signora maria (aaahh... signora maria!) ne' l'expà, ci radunammo tutti nei campetti e si fece una votazione fasulla per decidere se effettivamente la scuola volesse un'autogestione. il risultato fu chiaro, noi giovani coglioni scazzati firmammo nella colonna dei si anche per le nostre compagne jollone, e fra una truffa e l'altra i rappresentanti di allora, a furor di popolo, si incamminarono verso l'ufficio del preside. davide zaru (ti parlo di così tanto tempo fa che ormai sarà morto, o peggio avrà quasi trent'anni), lui aveva le palle di andare dal preside con un documento firmato da meno di un terzo degli studenti e ottenere un'autogestione di una settimana! quante ore di playstation ho fatto grazie a lui!
se tu andavi fra le 8.45, ora in cui si metteva la presenza, e le 9 circa, ora in cui il servizio di vigilanza prendeva posto alle varie uscite, al cancello posteriore della sede della spano, avevi la possibilità di autogestire comodamente da casa tua. ecco come: il palo sbucava da dietro l'angolo con il cellulare ben premuto contro l'orecchio, recitando bestemmie o spezzoni di film di lino banfi a mezza voce, con l'andatura altalenante e zigzagante, vagamente persa, di chi si sente accarezzare le gonadi, come se stesse parlando con una bustina di zucchero, e nel frattempo guardava verso la scuola, svisando se ci sia qualcuno alle finestre. una volta accertato che non c'era nessuno, o che le persone che si vedono dalle finestre facevano parte di quella categoria denominata "area sticazzi", lanciava il segnale al complice che, nascosto nel cespuglio sotto la scala antincendio, osservava la scena e controllava che non arrivasse nessuno da dietro. questi dunque si lanciava verso la recinzione, e, dato un ultimo sguardo alle finestre (non si sa mai), si rimpiccioliva e passa va attraverso il buco della rete da pollaio. un anno il buco era stato chiuso, e ci era toccato scavalcare il cancello. dopodichè attraversavi il cortile deserto della spano, e poi eri libero in strada. qualche centinaio di metri verso la fermata del 10, un minimo di prudenza in viale trento, per evitare di farsi sgammare dalla professoressa con cui avevi firmato il registro, uscita per fare la spesa, e poi di corsa sul 10, fino a casa del tuo amico d'infanzia, e ora complice d'evasione, per giocare alla playstation. delle volte riuscivamo ad essere a casa alle 9.15, ma molto dipendeva da quanto il pullman decideva di passare.
quel misto d'eccitazione per un qualcosa che hai fatto e non puoi tornare indietro, paura per le possibili conseguenze (a quattordici anni sono, nell'ordine: le professoresse che si incazzano, i genitori che ti puniscono, il preside che ti sospende, i carabinieri che ti arrestano, bush che ti bombarda, dio che ti fulmina -eravamo freschi di cresima-), contentezza per l'impresa svolta, molto adulta, e impazienza di vivere quelle 4 ore di libertà inaspettata era una sensazione bellissima.
"mamma cosa dovevo fare? hanno aderito tutti! mica potevo fare il soggetto ed essere l'unico che fa lezione... che poi anche ilaria, la mia compagna, non voleva fare l'autogestione, e i professori le hanno detto di andarsene che non aveva senso, e di andare a divertirsi un po'... ma cosa c'entra, se l'hanno detto a lei lo dicevano anche a me, mica se eravamo in due... ora sono a scuola, mo vedo se trovo un'aula per finire la versione di greco con ilaria e marta... è per la palestra, è chiusa dall'inizio dell'anno... si e poi anche per l'intifada... vabbè magari non gliene frega niente, ma è giusto comunque... ma che discorso è? allora non protestiamo per nulla... ma no dai! il preside è d'accordo... ma non so, forse andiamo al cineforum, c'erano dei film interessanti... no mamma non mi faccio le canne, lo sai, io non la volevo neanche fare questa cosa, figurati se... ma la fanno tutti che cazzo devo fare? eh... si... anche loro si... non lo so cosa pensano i genitori mamma, stai tranquilla... la ferrara ha detto che mi interroga lunedì... si stasera studio... no dai la partita no! studio prima dai, lo sai... vabbè senti ne parliamo dopo... si cazzo stai tranquilla, ci vediamo a pranzo! si va bene passo a salutare i nonni... si mamma... ciao..."

che tempi!

Il Siotto ai giorni nostri

Lunedì ho fatto la mia prima escursione siottina per vedere un po' com'era la situazione. Beh non mi pronuncio sul verdino ospedale delle pareti e sul fatto che non mi volevano far entrare perchè "Sono direttive del nuovo preside...". Mi pronuncio sul fatto che i vostri rappresentanti d'istituto non sanno parlare nè tantomeno scrivere. Due disperati di questo magnifico quartetto si trovavano in uno stanzino a scrivere una richiesta formale al preside di autogestione quando mi avvicinai per vedere cosa succedeva. Vi evito i commenti sul formato dato a una richiesta formale (ci mancava ben poco che dicessero "Caro Preside") ma mi soffermei solo su un dettaglio: hanno stentato a trovare quattro argomenti da discutere durante l'autogestione e una volta trovati ho dovuto riscrivere IO i titoli dei dibattiti perchè facevano veramente pena. Ah! Un'altra informazione uno dei vostri rappresentanti ha scritto PACS ... PAX!!! Sarà una deformazione professionale dei traduttori dal latino ma caspita scrivere PAX è proprio da galera...
Mah... ai posteri l'ardua sentenza.

Monday, December 11, 2006

impunito


...non ce la faccio! non ci riesco! non posso lasciare che gli appelli di queste povere fanciulle smarrite nei meandri del web, alla ricerca di un punto di riferimento, di una guida, cadano nel vuoto! ed allora eccomi di nuovo a scrivere, qualsiasi cosa va bene, basta un segno della nostra presenza... ci siamo ragazze, asciugae le lacrime perchè i reduci son tornati! o comunque stanno per tornare...


oggi parleremo di augusto pinochet ugarte. aprite il libro a pagina 11 del capitolo 9. riga 73.

in quei giorni c'era un paese povero, un paese che sorgeva in una terra aspra e montagnosa, stretto e lungo, da sud a nord costellato di alte montagne e aridi deserti.

un bel giorno ci furono delle elezioni e venne eletto un signore chiamato salvador allende. egli guidava una coalizione di partiti socialisti, comunisti, radicali e cattolici di sinistra. il programma che il popolo di quel paese, chiamato cile, aveva condiviso ed accettato prevedeva, fra le altre cose, la nazionalizzazione delle miniere di rame, di cui il paese è grande produttore, e la ridistribuzione delle terre ai contadini. la nazionalizzazione è una cosa con cui uno stato si appropria delle industrie private, in mano a capitali stranieri, che sfruttano le risorse del proprio territorio. è un atto unilaterale e in un certo senso prepotente, ma cosa fareste voi se il vostro vicino di casa miliardario entrasse in casa vostra e attingesse come più gli aggrada dalla vostra dispensa mangiando il vostro cibo e bevendo la vostra acqua?

si da il caso che i vicini miliardari di questo signor allende fossero gli industriali statunitensi, combriccola da sempre conosciuta per essere dedita alle più sfrontate razzie negli appartamenti di tutto il condominio americano (previa autorizzazione del governo, e protezione dell'esercito). accoliti pericolosi, questi capitalisti, tanto che, dopo tre anni di scioperi, boicottaggi e violenze più o meno mascherate, riuscirono ad impedire che il signor allende faccesse ciò che il popolo cileno si aspettava. nell'agosto di quell'anno, il 1973, il signor allende scelse come capo per l'esercito del suo paese un certo augusto pinochet ugarte, individuo losco e malfidato, che giurò fedeltà al governo. un mese dopo questo giuramento il generale pinochet guidò un colpo di stato contro il governo, grazie all'appoggio politico e militre degli stati uniti, schierando i carri armati nelle vie della capitale e facendo bombardare il palazzo del governo, detto de la moneda, dall'aviazione militare. dentro il palazzo si erano rifugiati il presidente allende e alcuni rimasti a lui fedeli. ancora non si sa se il presidente si sia suicidato o venne ucciso, ma queso ormai non ha più molta importanza. quello che si sa è che beffardamente egli ad un certo punto si preoccupò per augusto pinochet ugarte, chiedendosì che fine avesse fatto ormai il capo delle truppe insorte. chissà se prima di morire ebbe tempo di scoprire che ne era al comando.

da quel momento tutto cambiò per quel paese. così come aveva fatto per il signor allende, augusto pinochet ugarte fece per tutti coloro sospettabili di essere suoi oppositori. ma non si limitò ai politici e agli intellettuali più importanti. i primi anni della sua dittatura furono i più duri, i più violenti, con repressioni, torture, omicidi e sparizioni. nessuno poteva dirsi al sicuro, neanche al di fuori dei confini nazionali. 130 mila furono gli oppositori imprigionati nei primi tre anni. senza che ci fosse un accusa precisa le persone venivano arrestate dalla polizia segreta, torturate in maniera orribile, poi uccise o fatte sparire. uno dei modi più in voga, nel sudamerica di quegli anni, era questo: far partire degli aerei con i prigionieri scomodi diretti verso l'oceno, e una volta raggiunta una certa distanza dalla costa, liberarsi dei prigionieri attraverso il portellone dell'aereo. c'era adirutura una sorta di accordo fra le polizie dei paesi sudamericani governati da dittature militari (una forma di governo molto alla moda allora), che si aiutavano a vicenda nella ricerca degli esuli scomodi nel continente americano. ma le mani della dittatura arrivarono anche in europa, teatro di alcuni omicidi di comodo.

nel 1988, sicuro del consenso fra il popolo, a causa delle sempre più forti pressioni per il ritorno della democrazia che giungevano da tutto il mondo, il generale si sentì abbastanza sicuro da indire delle elezioni per dare una mano di legalità alla sua dittatura, ma le perse, e si dimise dalla carica di presidente, riservandosi però il posto di comandante delle forze armate. in pratica, continuava a dirigere dalla seconda fila.

alla fine della dittatura del generale augusto pinochet ugarte, nel 1990, furono 3197 le persone assassinate, 1192 quelle scomparse e circa 28.000 quelle torturate.

nel frattempo il generale augusto pinochet ugarte invecchiava, e perdeva sempre più consensi, sebbene conservasse intatti molti dei suoi agganci politici.

dal momento in cui in cile tornò la democrazia il generale subì molti processi per i fatti legati alla corruzione del suo regime, ma venne sempre assolto. nel 1998 andò in inghiterra, e di quell'occasione aprofittò un giudice spagnolo, baltazar garzon, per chiederne il proceso per le violazioni dei diritti umani dl lui messe in atto. ma, dichiarato infermo e moribondo, il generale augusto pinochet ugarte venne riportato in cile, per essere giudicato in un processo farsa da giudici cileni. il moribondo generale, portato in sedia a rotelle giù dall'aereo, ebbe però un netto miglioramento nel respirare aria di casa, e appena il suo senile supporto toccò terra si alzò di scatto per andare, moderno lazzaro, ad abbracciare i vertici delle autorità militari, suoi alleati.

ad oggi, giorno della sua tardiva e troppo serena morte, il generale augusto pinochet ugarte non ha subito neanche una condanna per i fatti da lui commessi, ha speso quello che gli rimaneva da vivere nell'agio delle fortune che ha avuto l'accortezza di farsi elargire dal governo statunitense, e si fatto beffe delle migliaia di morti e familiari, e di tutti coloro che credono nella democrazia, nella pace e nell'uguaglianza degli esseri umani.


cerca: operacion colombo, carovana della morte, villa grimaldi


Monday, December 04, 2006

LADRI AL SIOTTO

Stanotte c'è stato un furto al Siotto. Bottino: un paio di lavandini, un paio di pc, l'orologio all'ingresso e la macchina del caffè è stata vandalizzata.
No comment. HANNO RUBATO LAVANDINI! Ma dico ma se dovete rischiare la galera per furto cercate qualche obbiettivo più appetibile.

Wednesday, November 29, 2006

Punire Trogu

Bene bene la tagboard è stata ripristinata anche se è un po' più brutta e il tema del sito è cambiato ma sono le due di notte e penserò domani a renderlo più decente.
Ma adesso ho ben pensato di iniziare un sondaggio: siete d'accordo nel togliere i privilegi di amministratore a Trogu? Tra il vedere e il non vedere io glieli ho già tolti così tutto quello che può fare è scrivere senza fare casini. Però se la risposta dovesse essere NO verrà ripristinato....... Se invece la terza opzione vincerà... Beh qui cedo la mano a Charlie! Ciaoooooooooooo









Trogu SI o NO
Siete d'accordo nel togliere i privilegi di amministratore a Trogu?













SI
NO
AL ROGO TROGU




view results









Saturday, November 25, 2006

TROGUUUUUUU!!!!

cristo! sono pronto a giocarmi le palle che è stato trogu a fare tutto questo puttanaio!

allora se sui detersivi c'è scritto "tenere fuori dalla portata dei bambini" c'è un motivo, e allora perchè nessuno ha detto al trogu di tenere le mani lontane dalle opzioni di questo blog?
annuncio di servizio per piras, pregio, trogu e me: cambiare ogni singola opzione grafica di questo blog significa perdere ogni modifica che si è fatta finora, sic ut la tagboard (sulla quale la situazione si stava facendo piuttosto interessante ultimamente), i siti amici e collegamenti vari, e basta credo, perchè non avevamo altro... quindi prima di cambiare il colore (tra l'altro il blu fa cagare perchè non si leggono le scritte, e perchè noi siamo tutti stalinisti quindi il rosso andava benissimo) fate attenzione e premuratevi di esere a conoscenza del modo di rimettere tutto a posto, io non ne ho voglia.
-forse sono stat un po' troppo rompicoglioni? naaaa, va bene così...

Wednesday, November 22, 2006

Buongiorno ormai l'orario è degno della più insonne delle galline, comunque...
c'era una volta, in un paese lontano lontano, nel tempo di non so quando nel regno di chissà dove viveva un monarca buono e gentile, Re Pregius, amato dal popolo e dalle gentili donzelle che egli, con regale scettro, soleva accompagnare in indotte e campestri erotiche giostre. Il re era insidiato dal perfido primo consigliere Lorenzianus Comodinus, che in segreto tramava terribili sciagure. La vita soleva correre tranquilla nel paese e nessuno poteva prevedere l'irreparabile.
Fu così che un giorno, mentre il re sollazzavasi gioiosamente con giovin culetto glabro di scolaretta, si compì l'orrendo misfatto: la siffatta donzella era infatti il perfido mago Trogius, travestitosi (e depilatosi, ahia!!!) per poter ingannare l'infoiato reggente, così da trasformarlo in un orrido scarafaggio. Dopo aver gettato Pregius nel cesso, e di lì dritto dritto nelle regali fosse biologiche, quando si dice finire nella merda, l'infingardo e fedrifago Lorenzianus in lacrime si presentò al popolo: e l'orrido essere si gettò alla ricerca non già di tettone maggiorate e pischelle di natura almeno pregevole, no, ei prediligeva i giovani virgulti che rinchiudeva nelle tetre segrete per poi passare all'azione col suo ormai regale stiletto E immaginate che colpo (o meglio, che botta) per il popolo l'aver come re costui :... ma un giorno, alla ricerca di fresche carni per il suo regale desco amoroso si trovò di fronte ad un giovane e prestante contadinello fece lui... continua

Tuesday, November 14, 2006



THE UNIC SOLUTION

Monday, November 13, 2006

mi fai schifo

aho regà, e mo me so' rotto er cazzo! considerate che vivo nella regione più fascista d'italia, e non ne posso davvero più di leggere i manifesti dei fasci e di silvio che non fanno altro che dire dei danni che prodi avrebbe causato in meno di 6 mesi, di sentire la gente che s'incazza per le liberalizzazione e per la finanziaria, e se la prende con la sinistra per il fatto che non ha 5.000 euro da spendere a fine mese, che la metropolitana fa schifo, che ci sono i lavori, che le poste sono lente, che la benzina aumenta, che fa troppo caldo o piove e che ragazzi si fanno le canne e le ragazzine escono truccate e con la minigonna a 13 anni. basta cazzo, basta! signora, se non le basta la pensione perchè non muore una buona volta così ci fa il doppio favore di levarsi dai coglioni e di lasciare più soldi allo stato? signor avvocato se la finanziaria la penalizza perchè non usa i soldi che ha rubato fino ad ora? e lei signor notaio perchè non fa come il signor avvocato? sono sicuro che con i 15.000 euro che ha speso per comprare la machinina a quello stronzo impertinente di suo figlio di 15 anni avrebbe affrontato meglio i tempi di vacche magre che il malvagio mortadellone si è impuntato di infliggerci... per non parlare del sollievo che le darebbe il sapere che suo figlio non rischia di morire ogni giorno mentre con quella cazzo di scatoletta di plastica dal motore di 50cc scarsi con una marmitta che sembra che debba entrarci il cazzo di un elefante e le aerografie e gli adesivi che sembra stia partecipando ad un raduno di virtuosi della coca va in giro per i parioli a fare il coglione... ma in macchina prima o poi già lo becco uno di quelli! signor taxista, gli 11 euro che mi ha preso per portarmi da termini a casa mia (non più di 3 chilometri) li metta da parte, potranno servirle quando dovrà comprarsi le medicine!
da dove devono uscire i soldi in questo cazzo di paese? fatemi capire, volete i servizi e non volete pagare le tasse? vi lamentate che la finanziaria mette le mani in tasca ai cittadini? è quello che deve fare in questa situazione! 5 anni di inettitudine e incompetenza e ora ti lamenti? paghi 10.000 lire un pezzo di pizza? paghi 150.000 lire un pieno di benzina? paghi un libro 30.000 lire e un cd 40.000? un ligabue oggi mi costa 100.000 lire, nel 2000 mi lamentavo perchè avevo pagato 20 euro. per non parlare di claudio baglioni, che evidentemente deve dei soldi al chirurgo plastico, sennò non ci si spiega come possa pretendere di far pagare quel pezzo per cantare anima mia e pccolo grande amore...
brutto stronzo capraio, da dove credi che debbano venre i soldi per far ripartire l'economia? italiano popolo di merda, mi fa schifo la tua ignoranza, il tuo modo di pensare al tuo pezzetto di terra, a quanto paghi di tasse, il tuo arrivismo e il tuo fottutissimo egoismo. non hai cervello, non sai pensare con la tua testa, ma aspetti che qualcuno ti dica con chi prendertela. silvio, perchè la finanziaria non va bene? sora lella, perchè ritiene di dovermi spaccare le palle lamentandosi in coda alle poste di quanto sia brutto e grasso e cattivo e ladro prodi? mi spiega il motivo per cui la finanziaria non è di suo gradimento? sora lella cos'è la finanziaria?
mi fai schifo italiano. mi fai proprio schifo.

Thursday, November 09, 2006

vai così america


2006-11-09 09:44
Usa: Midterm, i democratici conquistano anche il Senato.

WASHINGTON - I democratici hanno conquistato il controllo del Congresso, Camera e Senato, nelle elezioni di Midterm del 7 novembre, riferiscono oggi i media americani.Dopo avere strappato ai repubblicani la Camera, con ampio margine, i democratici hanno ottenuto anche il controllo del Senato vincendo in Virginia il 51/o seggio, necessario per potersi garantire la maggioranza. Il seggio decisivo e' giunto dalla Virginia dove lo sfidante democratico James Webb si e' imposto sul senatore repubblicano George Allen solo per una manciata di voti.Anche se la Virginia non e' stata ancora ufficialmente assegnata a Webb le operazioni di conto indicano un vantaggio per il democratico di almeno settemila voti (su un totale di oltre 2,3 milioni), un margine esiguo ma sufficiente a decretare la vittoria del democratico e a regalare ai democratici anche il controllo del Senato.Il senatore Allen avrebbe deciso di fare giovedi' una dichiarazione pubblica prendendo atto del risultato ed evitando di trascinare la battaglia elettorale in Virginia ad una serie infinita di conti e riconti, riferiscono i media americani. La vittoria dei democratici sia alla Camera che al Senato ribalta dopo dodici anni l'assetto del Congresso, trasferendo il centro del potere dai repubblicani ai democratici, conferendo cosi' dimensioni sensazionali al successo del partito di opposizione.Per il partito repubblicano del presidente George W. Bush si tratta di una sconfitta storica destinata a segnare profondamente i due ultimi anni di permanenza di Bush alla Casa Bianca. Anche il futuro della strategia americana in Iraq e' destinato ad essere influenzato profondamente dal risultato del voto del 7 novembre. I primi risultati e le prime conseguenze sono gia' evidenti con la decisione del presidente Bush di accettare le dimissioni del ministro della difesa Donald Rumsfeld, considerato l'architetto della strategia del conflitto in Iraq, sostituendolo con l'ex-capo della Cia Robert Gates.
(ANSA)

Tuesday, November 07, 2006

alè!!

ecco qua, beccati un po' di arte, pregio!

l'origine du monde, gustave courbet. olio su tela, 1866. parigi, musee d'orsay

Friday, November 03, 2006

papà mao

Wednesday, November 01, 2006

soft clocks

mi sento sempre più un reduce

ciaoooooo!!! prima di tutto un grosso saluto ai compagni reduci! trogu si sono vivo e vegeto, sono stato vicino alla morte ma non era ancora giunta la mia ora. Charlie non ti arrabbiare! Si sono sparito per un po' ma stavo scrivendo una specie di tesi in inglese su cose astruse e non ho praticamente mangiato per qualche settimana...
Ora, porte le mie scuse per la mia prolungata assenza, passo agli argomenti che mi preme trattare in questo post.
Prima di tutto: vita politica siottina... Mamma mia!!! Non so che dire e non mi slancio a giudicare non essendo presente, però leggendo qualche commento della nostra vivacissima tagboard mi è venuta la pelle d'oca. Certa gente rappresentante d'istituto proprio non ci voleva. Se mettiamo la storia politica del siotto in un grafico possiamo notare un peggioramento annuale non indifferente pur con qualche eccezione, salite e discese impreviste. Nel complesso però si va giù giù giù. Ma questo è legato più che altro a tutto ciò che ci circonda.
Stiamo vivendo un periodo di piattume culturale dove la stupidità trionfa e dove le cose cambiano ovunque in peggio. Decadenza ecco ciò che succede.
E qui mi collego al post del Trogu sull'americanismo etc etc. Mi trovi d'accordo su moltissime parti, eccetto qualche esagerazione retorica (spero) come la lode a quel figlio di puttana (oops... passatemi il termine) di Kim Jong Il, l'America vende un modello marcio e ormai vecchio. L'America è la bandiera bucata e bruciacchiata della decadenza che ci circonda. E con questo non voglio fare il pessimista esistenziale, anche se di cose da dire ce ne sarebbero.
Per esempio è la Cina che vi deve spaventare, non l'America. L'America ormai è un gigante di carta. La sua forza militare è uguale a NULLA, con gli eserciti convenzionali e le bombe atomiche non si va più da nessuna parte, ce lo ha insegnato Mao tanti anni fa. La Cina è questo grande calderone dei più grandi mali del comunismo e dei più grandi mali del capitalismo.
Se proprio lo volete sapere l'America riesce a chiudere bilancio ogni anno è perchè i nuovi tycoon cinesi e gli ormai vecchi petrolieri cammellieri versano OGNI GIORNO in azioni e bonds più di un miliardo di dollari. Altrimenti starebbero già a chiedere l'elemosina.
Il modello americano che ci viene venduto durerà ancora per un po', forse tanto, ma se non ci diamo una sveglia neanche ci accorgeremo della sua fine.
Un altro esempio è che l'ultimo report del WWF ci da la gentile informazione che le risorse naturali del nostro pianeta nella più ottimistica ipotesi si esauriranno entro il 2050. Tra 46 anni. Siamo tutti giovani abbastanza per arrivare a vederlo questo momento eppure non ce ne frega un cazzo e tanto, come già ho detto, il Charlie e il Cube sono aperti questo Sabato. E state parlando con uno che non è che fa il santarellino qua e forse ha fatto molte più cazzate di quante ne avrebbe potuto fare al Siotto. Però bisognerebbe iniziare a portare sul banco di discussione qualche argomento un po' più serio di "L'Isola dei Famosi batterà ancora il nuovo reality show di Canale 5" o "George Michael di nuovo beccato in un bagno pubblico con un bel maschione"...

Vi chiederete se sono diventato pazzo... Beh sì un po' lo sono sempre stato e adesso non mi rendo neanche più conto di esserlo. Ci si sente ben presto!

W IL CERVOCINGHIALEM

Teo

Friday, October 27, 2006

ERRATA CORRIGE

NON PENSATE MALE, LA H MI FUNZIONA AD INTERMITTENZA E HO PURE FRETTA... BUONA

OH GENTE!!!!

a parte il fatto che oggi mi sono lasciato trascinare al siotto dall'ennesimo nostalgico e son capitato sotto election day (e coppola a risvegliato in me incubi commissionatoriali, a buon intenditor) ma che skazzo magno... tralasciamo i lavori, quelli s'anno da fare perchè sennò poi cade la roba in testa e ci si lamenta il doppio (figo, una scusa tira l'altra: crolla la scuola? sciopero! la scuola è un cantiere? sciopero!), ma un pò di entusiasmo e di colore... tralasciando che ho letto la lista dei candidati :[ :[ :[ vabbè, soprassediamo, a passiam pure sul preside fascio che fa chiudere i cancelli alle 8 e venti ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ma la cosa seria è un'altra: DOVE SIETE FINITI? PREGIO? CHARLIE? LORENZO THE COMODIN? vabbè che siete impegnati ma anche il sottoscritto non è che abbia tutto il tempo di andare ad espletare le proprie funzioni fisiologiche durante tutto l'arco della giornata (a volte un bel catetere servirebbe), moh non fate i preziosi perchè vi siete buttati nell'orrido mondo dello studio e dell'acculturamento superiore.... insomma datemi un segno di vita, un segnale di fumo, piscite sulla tavoletta e fatemelo sapere (siam in vena di battute escretorie, bello), inviatemi almeno un virus per posta, un pò di antrace, qualcosa, come posso tirare avanti senza di voi????????????? arrisentirci

Wednesday, October 18, 2006

God ..... America

e poi dicono.... tralasciamo il fatto che solo 1/5 degli statunitensi voti, che abbiano abitudini alimentari per il sottoscritto meritevoli dei peggiori supplizi e umiliazioni, che uno possa guidare a 16 anni e farsi una birra a 18 ma non nei weekend, però le armerie sono aperte 24 ore su 24 così il primo pirla che gli vien da bere un pò di vino al sabato pomeriggio e s'incazza che non lo trova va in armeria e pareggia i conti col mondo, che il razzismo sia non solo 1 fatto di battute ma proprio "dagli al negro!!!!", che abbiano ancora in vigore la pena di morte -nota bene che quando i padri fondatori degli USA, la feccia che l'europa vomitava in un altro continente perchè non voleva tenerseli manco in carcere, torturavano indiani e ammazzavano bisonti, il nonno di Manzoni aveva già da tempo scritto della bestialità di tortura e p. di morte..... e cosa sento stamattina alla radio? GWBush ha firmato una nuova legge sul terrorismo che, in pratica, consente un tipo di tortura morbida, nulla di che: percosse, privazione del sonno, ipotermia (ti rinchiudono in una ghiacciaia poi quando sei lì lì per crepare ti tiran fuori e nel mentre che le dita rischian di caderti ti chiedono se sei terrorista)... va da se che se uno arriva a permettere certe cose sottointende che i metodi son gia conosciuti e che forse qualcuno potrebbe spingersi oltre... insomma, anche se non frega a nessuno, mi sovvien da chiedermi: come fare a non essere antiamericani? ma proprio nel senso largo, basta con i leccaculo che dicono:"io sto col popolo, ma contro l'amministrazione Bush"... ma chi l'ha rieletto bush? ma come non essere contro a una massa di pecore ipertrofiche mangiahamburger cui evidentemente va bene quello che si sta combinando? come non essere contro una nazione che è nata dallo sterminio, è cresciuta sterminando e promuovendo stermini e sta continuando a produrne di continui? dove la prevaricazione è mascherata dal diritto? dove si è rilegittimata la tortura e l'opposizione interna è lasciata in mano a pochi, eroici dissidenti? dove chi ha soldi può, chi non li ha, bello mio, son cazzi tuoi...
Dai non è possibile...noi italiani sarem figli di buona donna, mafio-camorristi, papponi, furbastri, inconcludenti, rompipalle vabbè, ma mi tengo ben stretta l'italietta di carrozzoni nani e ballerine, se l'altro modello è... insomma quella roba detta prima... e poi dai facciamo i controcorrente: LODE A KIM JONG IL, CONTINUA COSI'!!!!!!!!!!!!!!!!

Monday, October 16, 2006

back

eccomi tornato. scrivoin un momento abbastanza critico quindi do solo un segnale di vita. ci sono e tornerò "come si deve" al più presto. ora proprio non ce la faccio col cervello.
se trovate un corpo fluttuante per l'adriatico è probabile sia il mio. no scherzo. però comunque sono proprio sull'orlo di una crisi di nervi.

* piccolo sfogo personale mode* OFF

domani proverò ad inserire la mitica I LOVE THE EIGHTIES N°4

ci si sente!

Friday, October 13, 2006

grazie davvero...

be mi fa piacere che nessuno di voi Stronzi abbia notato la mia assenza e si sia interrogato sui miei destini... io sono vivo e vivo a roma, in un cesso di casa che non ha la connessione ad internet, indipercui mi collego raramente... appena possibile tornerò a farmi sentire, e a mandare avanti questo squallido loco in cui si è dovuta attendere addirittura la parola di trogum perchè le acque si smuovessero... piraz, mi deludi; pregio... di te lo sapevo già... vabbè cari miei, in attesa di una vostra visita virtuale o fisica in roma vi mando i miei saluti e auguri di pronta guarigione.

Wednesday, October 11, 2006

ipocridemocrazia, ovvero dei consumi stupefacenti in loci istituzionali

spero che tutti voi abbiate visto, o almeno sentito parlare, della fantastica bastardata delle iene ai danni di una specie animale infestante e fastidiosa che a intervalli più o meno regolari di quattr/cinque anni si riproduce in maniera indiscriminata, i cari parlamentari... in pratica i fetenti con la scusa di un'intervista pulivan la fronte ai magnaccia e alle puttanone sudaticci per poi con quel sudore fare un test xaltro attendibilissimo da cui risulterebbe che 1/3 di quei cari ragazzi si drogherebbe... ma dico stiamo scherzando? ci piaccion le cazzate? un terzo dei nostri integerrimi parlamentari si drogherebbe, o meglio "farebbe uso di sostanze stupefacenti"? 1/3 di coloro i quali elleggiamo a nostri rappresentanti farebbe ciò? 1/3? 1/3? 1/3? non ci voglio assolutamente credere, no no, troppo pochi, quel test è un pacco assurdo!!!!!!!!!! ce lo vedete voi fassino, una glicemia bassa sorretta da ossa troppo pesanti, un novello nosferatu sottopeso, dopo 1 settimana di mazzo e insonnia, sbattuto da una parte all'altra, prendersi.... 1 caffè? o magari un bell'ovetto sbattuto tanto per tirarsi su? oppure il caro gianfranchino finino, nei suoi salottini per bene... camerati, a noi!!!!!!!!!!!!!!!! chi ci da la coca? IL DUCE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! o ancora i due bellocci (a breve qualcosa dedicata solo a loro eh eh eh) casini & rutelli, rutelli & casini, gianni & pinotto, democrazia & cristiana, na mmerda & basta insomma, secondo voi non ci pippano tutto? e allora che ci resta che fare? pregate fratelli per una luce in questa selva oscura, lui, colui che ha veramente sollevato intellettualmente e moralmente il consesso più alto della nostra democrazia (della serie poco più in là abita il diavolo): Caruso... Caruso????????????? Caruso?????????????? che con massimo candore ha ammesso di farsi le canne d'abitudine. Ma va !?!?!?!??!? non è che ci fosse bisogno che ce lo dicesse lui che si fa le canne... un pirla che dice occupiamo il parlamento... esproprio proletario... lo stipendio proletario che si becca ogni mese va fumato , certo, bisogna fare i trasgressivi, mica lo distribuiamo a qualche operaio in cassaintegrazione... no, cosa sono gli operai?
insomma ha ragione la Mussolini a volere i nomi degli ipocriti che votan leggi proibizioniste e poi si sflesciano dentro le auto blu... certo che ha ragione, dico io, almeno a offrire, brutte tanalle!!!

Monday, September 25, 2006

E' MORTO FABRI FIBRA!

i primi 10 secondi mi hanno fatto illudere che si fosse avverato il nostro sogno, ciò il cui ottenimento -sotto sotto- è stato fin dal primo momento lo scopo di questo blog: la morte di fabri fibra!!

poi, la delusione...


Friday, September 22, 2006

I LOVE THE EIGHTIES! n°3

p>terzo numero della vostra rubrica preferita... I LOVE THE EIGHTIEEEES!!!!

vi sto ancora risparmiando il top del top, aspetto ancora che la rubrica carbùri un po'... ma questa volta ho deciso di superarmi...

questo è un video che ha fatto la storia. primo video trasmesso da mtv. meraviglioso, oserei dire spettacolare. canzone fantastica! godetevelo!

AMEN

ei salì dall'oltretomba a rimirar li terreni scleri... immaginando di esservi mancato trooooooooooooooppo... ammirando l'logio funebre per lorenzo che consumasi la sacca maronale con toccate varie da lungo periodo... e complimentandosi con i due valorosi, the comodin man and charlie per la partenza oltremare (lasciate ogni speranza voi che RESTATE... ahimé)... comunque volio palavii delo santo padree ch'é stato fvainteso pevchè lui non intedeva discviminave nessuno, no no pvopvio farli fuori... ditemi, ma questo qui mi fa quasi rimpiangere karol superstar... ogni giorno ringraziamo il signore (dio, buddha, silvio, lenin o moana) per non esserci trovati una bomba sotto il cuccul0 e lui cosa fa? fa tutti ammerda!!!!!!!!!!!!!!!! non prega, si confessa, tocca il culo ad una suora, nooo, prende pure x il deretano:"sono stato fvainteso"... a breve le figurine erotiche di maometto e il burka con buco per natiche incorporato... è ora di finirla: uomini di poca fede e di buona volontà riuniamoci in via della conciliazione e okkupiamo il vaticano, imponendo regole nuove e mai sentite!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1
1) verginità obbligatoria per le suore con tanto di controlli periodici da parte di volontari dell'arcigay
2)eliminazione del permesso di atti di pedofilia per i preti con più di 150 parrocchiani
3)divieto assoluto di bestemmia in sacrestia da parte di religiosi
4)divieto assoluto di atti di sodomia a danni di novizi in conventi, abbazie, monasteri o quant'altro
5)elezione del papa non più per scelta politico-religiosa ma per vera ispirazione divina: a tal senso 10 tra i migliori pusher selezionati tra san michele e su siccu verranno inviati ad espletare il rito della "fumata", magari sine clavem ma di sicuro cum maria...
avanti amanti della religione, uniamoci, leviamo alta la nostra voce nel nome dei tanti papi che nella storia hanno tenuto alto il nome di santa madre chiesa, Alessandro Borgia, Urbano Ottavo, Jack lo Squartatore, Pacciani, avanti in loro nome!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! apuntamento in piazza san pietro, organizzatevi per chi porta da bere, io vedo se trovo qualcosa...

Wednesday, September 13, 2006

I LOVE THE EIGHTIES! n°2

Seconda edizione della rubrica riguardante il caro vecchio synth-electro pop anni ottanta, the weirdest decade, e questa volta la ditta offre nientepopodimenochè..............

THE MASTERPIECE: TAINTED LOVE!!!

Autori di questo epico, di cui la base viene usata, riusata e, la maggior parte delle volte, abusata, sono i Softcell, mitica band del periodo, che ha arrichito il suo repertorio con altri must come Where Did Our Love Go e Memorabilia.

Godetevi il (pessimo) video, alla prossima con...

I LOVE THE EIGHTIES!

Monday, September 11, 2006

a lorenzo, liberamente tratto


lorenzo,
questa lettera è un omaggio a te, pazzo diamante, che passasti nelle nostre vite come una meteora a rischiarare le nostre tristi giornate.

fosti giovane, ricordi? ora che splendi altrove, rimpiangeremo per sempre i tuoi occhi corvini, buchi neri nel cielo, al cui sguardo gli dei concessero di vedere le luci di un rapace fuoco che tra l'infanzia e la gloria ti consumò, spazzato da un vento d'acciaio.
su di te splende la luce del martirio, incompreso, leggendario straniero.
troppo, oh, troppo presto ti venne svelato il segreto, troppo presto la luna si fece sensibile oggetto dei tuoi richiami e delle tue lacrime... minacciose, le mutevoli ombre della notte ti si accostarono, e all'esaltante luce del tuo astro splendevi, preziosa gemma, magistralmente elevato e fuori misura come dono agli uomini.
ora, con casuale perfezione, hai lasciato il tempo degli ossequi, hai cavalcato la brezza, e sei moda, oh prigioniero delle tue visioni, musico dalle soavi pennellate, splendente e ceruleo lume!


Sunday, September 10, 2006

I LOVE THE EIGHTIES! n°1

primo post duinese ed eccomi qui a presentarvi un video dei Dead or Alive, tra capelli gonfi, discoballs, e mossine gayish ecco a voi YOU SPIN ME AROUND. Un masterpiece della cultura musicale anni '80 non ve lo potete perdere!!!

Sunday, September 03, 2006

IMMORTALE

"O frati, dissi, che per cento milia
perigli siete giunti a l'occidente,
a questa tanto picciola vigilia
de' nostri sensi ch'è del rimanente,
non vogliate negar l'esperienza,
diretro al sol, del mondo sanza gente.
Considerate la vostra semenza.
Fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza."

Tuesday, August 29, 2006

mi sento rouge

dopo 10 anni di berlusconismo spietato viviamo in una società i cui figli, che non hanno direttamente conosciuto il PCI, e solo di sfuggita il PDS, si sentono a disagio quando sentono, vedono, leggono l'aggettivo "comunista". guardando vecchi film, leggendo vecchi giornali, ascoltando i genitori o i nonni sentiamo espressioni come (giusto un esempio) "la stampa comunista". sentire questo aggettivo, la stampa "comunista" evoca in me un senso di disagio come se classificare qualcosa come "comunista" equivalga a discreditarlo. siamo inconsciamente portati ad associare il termine "comunista" al termine "fascista". ossia ad un aggettivo che non ha altro significato che "ignorante, prestuntuoso, violento e abbietto". se da condannare, insieme all'aggettivo "fascista" (con tutto ciò che ne consegue, ideologia in primis), sono sicuramente le dittature che si fecero scudo dell'ideale di libertà e uguaglianza per perpetrare i loro crimini, così non è nel caso del suddetto aggettivo, che deve e dovrà sempre evocare nella nostra mente l'idea di un mondo più giusto, libero e in cui tutti gli esseri umani e le persone possano vivere insieme in pace, concordia e uguaglianza.

Sunday, August 27, 2006

give peace a chance

bene bene, guarda guarda, senti senti, ucci ucci, lascia l'ascia e accetta l'accetta. (è colpa dell'alcool...)
torno dalla cura intensiva 24giorni alghero-bosa e trovo che il blog esiste ancora... non me lo sarei mai aspettato. e -ancora più sorprendente- trovo che si occupa anche di temi seri, quali il terrorismo e il terrorismo (quello sponsorizzato). e il blues! ooohh, il blues... oh my god... chiaramente è piras, il paul mc cartney di questa parodia odierna dei fab4, a parlarci delle torride atmosfere fatte di zanzare e di wiskey (lo conosci bene il signor jack, vero?)...
ringo (il più brutto, quello simpatico, il buffone, diciamo) si lancia in un'accorata analisi della composizione metafisica di al-quaeda. hai però dimenticato di dire che i panini di mc donald fanno schifo, e mi sarei aspettato di vederti scrivere qualcosa tipo "perchè nei panini non ci mettete la carne delle vittime degli attentati?"... comunque che al-quaeda fosse una buffonata lo sapevamo dalle 8.46 e.t. dell'11 settembre 2001.
torna anche geroge, quello che, non essendo ne' brutto, ne' impegnato socialmente ne' assassinato da un suo fan si è sentito in dovere di scomparire... siamo tutti molto contenti di sentirlo, anche solo per leggere le sue sfuriate staliniste (più o meno è la stessa cosa, ma il nero non va più tanto questo mezzo secolo) su israele. ci mancavi, george, io e yoko siamo lieti di sentire che ancora fai parte della grande famiglia dell'umanità...
per quanto riguarda me, penso che mi metterò a letto per una settimana, ho tanto sonno e tanta droga in circolo da smaltire... nel caso dovessi comporre canzoni inneggianti alla pace e all'amore totale, sognanti e colme di atmosfere mistiche, fate in modo di assicurarvene i diritti, datemi retta...

Thursday, August 24, 2006

CULTURA GENERALE 1° EPISODIO - ROBERT JOHNSON

L'intento di questa rubrica è fornire piccole pillole di cultura generale (?) sugli argomenti più svariati. Il titolo del primo episodio è: "Robert Johnson, il padre del blues"

Immaginatevi gli anni 20 in America. I cosiddetti "roaring twenties". immaginatevi però di non essere un elegante uomo bianco impegnato a ballare il charleston nei locali di New York o Boston, bensì un povero ragazzo nero figlio di n.n., cresciuto tra il Tennesse e il Missisippi. Ecco, Robert Johnson era una persona del genere. Si guadagnava da vivere facendo il contadino e aveva come uniche distrazioni, nell'ordine, la chitarra, il whisky e le donne. Si sposò a 17 anni ma la moglie morì di parto poco tempo dopo. Da quel momento si chiuse nella musica, cercando di imitare i tanti bluesmen che vagavano in quel periodo nella zona del Delta. I suoi sforzi non portavano però a grandi risultati, tutti lo ricordano come un chitarrista abbastanza mediocre, senza nessun guizzo o niente di notabile. Tutto ciò andò avanti fino a che Robert non scomparve. Forse cominciò anche lui a girovagare come gli altri bluesmen, forse prese lezioni intensive da qualcuno, chissà. L'unica cosa certa è che, quando ricomparve, lui e la chitarra semravano un'unica cosa. Lui cantava, e la chitarra gli suonava dietro. Lui suonava, e la chitarra gli cantava dietro. Faceva gridare, piangere o gioire le sei corde andando su e giù con lo slide, che poteva essere il classico collo di bottiglia o il decisamente più strano coltello tenuto tra l'indice e il medio.
Molti allora iniziarono a bisbigliare. Era troppo strana quella mutazione improvvisa. E cominciarono a girare le voci, che nessuno mai smentì. Si iniziò a dire in giro che quel ragazzo avesse venduto la sua anima al diavolo per poter suonare il blues in una maniera così eccellente. Del resto, lo dice anche lui, nel suo "me and the devil blues"... "io e il diavolo, camminavamo fianco a fianco..."
E allora nacque la leggenda di Robert Johnson, che girò il sud degli Stati Uniti di bar in bar, ammaliando decine di persone con i suoi lamenti blues, bevendo whisky a più non posso e alimentando una fama parallela a quella di gran bluesman, quella di gran donnaiolo.
Lo convinsero a registrare alcune sue canzoni, una trentina di brani e non di più, solo lui, la sua voce e la sua chitarra.
E magari ne avrebbe potuti registrare anche altri, ma non fece in tempo. Morì infatti nel 1938, a soli 27 anni (la stessa età di Jim Morrison, Jimi Hendrix, Janis Joplin e Kurt Cobain), vittima della gelosia di un marito a cui aveva soffiato la moglie. Forse accoltellato, forse avvelenato, chissà. Alcuni addirittura sostennero fino a pochi anni fa che non fosse ancora morto.
Tutte queste dicerie, insieme alla straordinaria bellezza della sua musica, alimentarono il suo mito. E fecero viaggiare le sue canzoni. Chi non conosce Sweet Home Chicago, acnhe grazie alle versioni di Eric Clapton e dei Blues Brothers? Anche i Lynyrd Skynyrd, quelli di Sweet Home Alabama, rifecero la sua Crossroads Blues. E tanti altri, direttamente o indirettamente, si ispirarono e si ispirano a lui, in un omaggio dovuto a colui che forse più di ogni altro fece nascere il blues e il rock moderni.

Sunday, August 13, 2006

AL QAEDA, IL MC DONALD'S DEL TERRORE

I tentativi di attentato londinesi, oltre che dimostrarci che senza una soffiata dal Pakistan la polizia inglese non avrebbe sventato un bel niente, hanno mostrato al mondo intero un particolare interessante di quella fantomatica organizzazione criminale che ormai ha preso il posto dell'Uomo Nero negli incubi di grandi e piccini.
Al Qaeda.
Essa non è infatti un'immensa macchina del terrore che manovra orchestralmente nel buio. Non ha un capo e non ha una gerarchia ufficiale. Non ha una struttura definita e degli obbiettivi (pratici) prefissati.
Insomma non è la classica organizzazione criminale da fumetti che uno si figura.
No. E' un'azienda in franchising. Al Qaeda mette il logo, i gruppi locali agiscono. Ognuno si organizza per conto suo e poi mamma Al Qaeda rivendica.
Il terrorismo islamico è riuscito a sfruttare una delle più intelligenti e vincenti idee del capitalismo: Mc Donald’s. Ovunque tu vada, in qualsiasi città tu sia, lui c’è.
E quando entri in un Mc Donald’s l’hamburger è sempre lo stesso, sia che tu sia a Belfast sia che tu sia a Tokyo: ed è questo su cui fa leva il capitalismo, il cliente si fidelizza e piuttosto che provare una specialità irlandese o giapponese di ignota provenienza, va sul sicuro e sull’economico entrando nel caro vecchio Mc. E più gente entra in un Mc Donald’s, più Mc Donald’s ci saranno, più prestigio avrà l’azienda.
Al Qaeda è più o meno un Mc Donald’s del terrore: al posto degli hamburger offre morte. E lo fa pure gratis. Però il concetto è lo stesso. Se tutti gli attentati fossero stati rivendicati da associazioni terroristiche diverse non avremmo avuto lo stesso impatto perchè erano tante piccole associazioni facili da smantellare. Mentre così abbiamo avuto l’impressione di un gigantesco mostro rigenerante, che ad ogni terrorista morto ne addestrerà altri 10.
Il logo di Al Qaeda è ormai potentissimo e famosissimo, è ormai nelle menti di tutti. Ci vende una CAUSA per gli attentati, quella islamica, e ci vende una TIPOLOGIA di attentati: si utilizzano i mezzi di trasporto per colpire.

E distruggere una cellula di Al Qaeda è più meno come tirare una molotov sulla vetrina del Mc Donald’s. Metti fuori uso la cellula cittadina, ma l’inesistente struttura continua a esistere, anzi è sempre più forte, perché io leggo sul giornale “MOLOTOV SULLA VETRINA DEL MC DONALD’S DI PIAZZA MATTEOTTI” ed è pubblicità gratuita che riceve il fast food.
E finora è ciò che gli Stati Uniti e tutto il mondo occiedentale hanno fatto è stato proprio questo: distruggono le cellule (e qui non sto a parlare di quelli che loro chiamano effetti collaterali, per assurdo sarebbe come mettere una potentissima bomba a cento metri dal Mc Donald’s per distruggere la vetrina poi chi è in mezzo e muore pazienza!) e potenziano il non-apparato di Al Qaeda. Combattere contro questo tipo di "nemico" si può: ma ci vuole la polizia non l'esercito. E le cellule bisogna distruggerle una per una e non andare alla base inesistente in Afghanistan e distruggere i "campi di addestramento". Perchè attentati come quelli che fanno questi cammellieri con una tovaglia arrotolata in testa (cit. La 25a Ora, Edward Norton davant allo specchio) li posso preparare anch'io, lo spiega Brad Pitt in Fight Club come fare. E, per quanto mi riguarda, Al Qaeda potrebbe anche non esistere. E’ solo un logo. E Bin Laden… lui ci ha solo messo la faccia come sponsor, più o meno come il sorridente pagliaccio per il Mc Donald’s. Ha messo la faccia sì, ma solo all’inizio poi si è seccato ed è tornato alla sua economia di alto livello, a contrattare con i Bush partite di petrolio.

Ci resta solo da trovare un motivetto musicale da abbinare ad Al Qaeda e siamo a cavallo.


Alla prossima

Matteo

Thursday, August 10, 2006

ARIECCOCE...

Allora, un complimento e una lacrimuccia assolutamente non sentita e di rito per quelle foto birrare scattate in mia incolpevole assenza... comunque vò ad esternarvi il mio feroce incazzo per quel repressivo, vittimista, paraculo, sanguinario, razzista, fascista e imperialista stato che in teoria si chiamerebbe Israele... con buona pace di certi c'è differenza tra essere antisemiti e ANTISIONISTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Cazzo questi se non ammazzano un pò di gente a settimana non son contenti, da decenni con la scusa di uccidere terroristi missilizzano baracche piene di profughi morti di fame e ora voglion farci credere che la loro è un'operazione di guerra? a me sembra una prova di sterminio con annessa scusa di rapimento... che poi sono pure scemi: hezbollah sta pian piano indebolendosi perchè non ha più ragione di esistere? e allora noi mò bombardiamo come mandrilli in calore così questi diventano martiri e continuano a comandare in libano! Hamas sta pian piano ammorbidendosi? ma perchè non radiamo al suolo qualche palazzo al giorno a gaza, così tanto per farci difendere da quei facciaculisti che si vittimizzano per Hitler... 'azzo han imparato bene dall'adolfo!!!
ma questi son davvero convinti d'aver sempre ragione? che poi adesso tutti fan a gara per compiangere quel bastardo di Sharon: l'unico rimpianto è che sia incoscente e non soffra come un cane per quel che a combinato prima durante e dopo Sabra e Shatila... se magari fosse stramazzato prima... vabbè, che poi mi dicon che son nazista... arrivedorci a breve........

Tuesday, July 25, 2006

MILINGO AND MARIA SUNG: BACK TOGETHER!


Milingo is back! E' tornato. Tutti pensavamo che fosse tornato all'ovile del Buon Pastore Ratzinger. Ma è scappato di nuovo. Ed è di nuovo da Maria Sung, la donna della sua vita. Ora è negli States, è caduto un'altra volta nella trappola del reverendo Moon.
Riuscirà l'esorcista che fa rima con Mandingo a vivere in pace e tranquillità ciò che resta della sua movimentata vita?
MILINGO SIAMO CON TE!
Seguiamo ansiosi gli sviluppi della situazione.

P.S. Charlie... ehm... a quanto pare sto già vincendo la mia scommessa, abbiamo due commenti per post... ma raggiungeremo di più... ne sono certo, ho ancora tre mesi per vincere... AHHAHAHAHAHAHAHAH

Monday, July 24, 2006

errata corrige

no allora ci tengo a precisare due cose:
la prima è che io non ammazzerei nessuno, non saprei neanche da dove cominciare, anche se nel caso di pregio suppongo che basti lasciare in giro un po' di baygon...
la seconda è che la foto è uscita male, perchè io sono molto più bello di così, e pregio invece è peggio dal vivo.

dette queste cose, che non potranno che fare bene al rapporto d'amicizia che corre fra di noi, chiudo la comunicazione.
anzi, vi esorto a non visitare mai più questo sito, sic ut matteo mi offra uno spillatore di bit burger, come da accordi. scusate il latinismo.
a mai più rivederci

Sunday, July 23, 2006

MERLATA DI REDAZIONE


Eccoci qui, voi appassionati lettori sconosciuti che bramavate di vedere le nostre facce, siete subito accontentati. Alla sinistra, però se la vedi da un'altra prospettiva sarebbe destra, Charlie, al centro (come gli spetta... DEMOCRISTIANO!) il futuro forlese biciclettaro Lorenzo, e sulla destra (che poi dal mio punto di vista era sinistra) me medesimo, Matteo.
Oserei sottolineare l'oscenità della foto, ma anche la sua intrinseca verità, costituita dalle 3 birre in mano.
Si ringraziano per la partecipazione anche Carola e Rossy, pilastri della vecchia redazione del Cervocinghialem. Ecco qualche altro documento fotografico...

Queste sono Carola e Rossella, in un una posa a dir poco intelligente. Chiudo con la foto rappresentativa della serata.

Ah, inoltre vi vorrei ricordare, gentili lettori che ho fatto una scommessa col Charlie su questo, ormai tristissimo, blog. Io dissi che bisogna incolpare l'estate per la vostra NON ASSIDUITA' nel commentarci e visitarci... Mentre lui disse che FACCIAMO PROPRIO CAGARE... Orsù io promisi che da OTTOBRE IN POI arriveremo anche a 5 COMMENTI A POST perciò non mi fate fare brutte figure... per piacereeee... quell'uomo mi potrebbe ammazzare!!! Arrivederci a dopo le vacanze.

MISSING --> TROGU?

Tuesday, July 18, 2006

i virtuosi


si fa una certa fatica a sopportare tutto questo. tornano alla mente le immagini dell'intifada, la rabbia repressa, perchè come la sfoghi questa rabbia? te la tieni, e continui a sperare che d'un tratto tutto possa finire.
nel frattempo, impotenti, aspettiamo, combattiamo la frustrazione che ci indurrebbe a pensare cose poco intelligenti... non è il caso, la verità sta nel mezzo, ma è davvero difficile da trovare un equilibrio in questi momenti.

il nostro odio per la violenza e per l'ingiustizia non deve indurci a pensare in modo violento e ingiusto.

Friday, July 14, 2006

BASTA BOMBE




Libano
Bombe, sui palazzi, sui ponti, sugli aeroporti, sulle case.
CROLLANO
Gli Israeliani scatenano un attacco senza frontiere. Tutto il Libano è coinvolto. Nord, Sud. Beirut.
UCCIDONO
68 vittime, 200 feriti. 11 bambini sono già morti. Il Libano è isolato. E il mondo sta a guardare.
MUOIONO

Hanno scatenato un'offensiva senza quartiere. L'aeroporto è ormai distrutto. I quartieri generali Hezbollah non esistono più. Ponti e autostrade sono in via di distruzione. Case e palazzi vengono giù. Un effetto colletarale. Non c'è da preoccuparsi. Altri tre ponti verranno buttati giù a Beirut nel giro di 24 ore.
Tutto sembra irreale qui dall'Italia, fin quando una tua amica non ti scrive:
"Siamo in casa. Tutta la famiglia. 20 persone. Sentiamo le esplosioni da fuori, sembrano non finire mai. Ho paura Matteo. Ho paura"
E allora le lacrime scorrono. E la rabbia sale. Come è possibile? Per due militari rapiti, uno stato viene distrutto. Senza neppure dichiarare guerra. Maledetti.
Il Libano è sotto attacco.
Aspettiamo impazienti la fine di questa tragedia.


Thursday, July 13, 2006

sempre meglio di prima

1 Brazil
2 Italy
3 Argentina
4 France
5 England
6 Netherlands
7 Spain
8 Portugal
9 Germany
10 Czech Rep.
11 Nigeria
12 Cameroon
13 Switzerland
14 Uruguay
15 Ukraine
16 USA
17 Denmark
18 Mexico
19 Paraguay
20 Ivory Coast

queste le prime 20 posizioni della classifica FIFA dopo il mondiale... siamo secondi, e che nessuno si lamenti per il primato del brasile... non avrà fatto un gran mondiale, come quello dell'italia, ma di sicuro sono superiori a noi... però ora che ci penso vorrei proprio vederla una bella italia-brasile...

comunque mi stupisco del 20 posto della costa d'avorio e del 5 posto dell'inghilterra, e ancora di più dell'assenza della svezia...

Tuesday, July 11, 2006

IL CIELO E' AZZURRO SOPRA BERLINO

Ecco qua il video con i rigori... Dura 9 minuti, godetevelo tutto, è un pezzo di storia

Sunday, July 09, 2006

ANDIAMO A BERLINO BEPPE!

Sperando sia di buon augurio ascoltatevi la telecronaca di SKY degli ultimi due minuti della partita.... è veramente un pezzo di storia!
FORZA AZZURRI

Friday, July 07, 2006

OH MY GOD! THE POPE AND BUNNY!!!


La mia simpatia per il papa è ormai celeberrima in ogni dove e ora che mi trovo ad aprire un nuovo ciclo di post sul blog non posso che ri-iniziare da lui, il Papa che non smette mai di offrire spunti alla satira. Questa volta ecco una sua esilarante visita al parco giochi di Six Flags in America. Ecco un articolo tratto dal giornale americano THE ONION gentilmente inviatomi con tanto di foto (guardatelo lassù con un mega coniglione dei Looney Toones!) da un mio amico americano che conosce la mia passione per Ratzinga

Pope Benedict XVI returned to Rome today following a historic, three-day trip to Six Flags St. Louis, the first official papal visit to a major American theme park since Pope Paul VI’s Thanksgiving Mass at Wet ‘n Wild in August 1966[…]Early Saturday morning, Benedict delivered a children’s prayer in Looney Tunes Town, in which he urged “courage, resolve, and strength of stomach when you come face to face with the temptation of XCalibur,” and stressed that they should all “honor thy mother and father, who paid the ultimate price for your $45 day pass.”

“If you are a child over 54 inches tall, your covenant with fun compels you to check out Batman the Ride,” the pope added.
On the third day of the papal visit, bystanders witnessed what some called a minor miracle when Benedict reunited a lost four-year-old boy with his parents. “Today, a young wayward sheep has strayed from his flock, “the pope announced over the park’s P.A. system. “But by the grace of God, he has been found safe and unharmed, and can be picked up at Porky’s Pavilion.”

Il papa Benedetto XVI è tornato a Roma oggi, dopo uno uno storico viaggio di tre giorni nel parco giochi di Six Flags St. Louis, la prima vista ufficiale di un papa a un parco giochi americano da quando Paolo VI non si era recato a Wet'n'Wild nell'Agosto 1966. [...] Presto sabato mattino, Benedetto ha recitato una preghiera dei bambini nella CITTA' DEI LOONEY TOONES nella quale ha detto che c'era bisogno "di coraggio, risoluzione e forza di stomaco quando ti trovavi ad affrontare la tentazione di XCalibur" (ndr. montagne russe nelle quali poi il papa è salito come potete notare dalla foto a fondo-post)", e ha posto l'accento sul fatto che i bambini dovrebbero "onorare i propri genitori, che hanno pagato un biglietto di ben 45 dollari"

"Se sei un bambino più alto di un metro e trentasette, il tuo patto col divertimento di obbliga a provare La Corsa di Batman" ha aggiunto il Papa
Durante il terzo giorno della visita, alcuni passanti hanno potuto testimoniare quello che qualcuno ha chiamato un piccolo miracolo quando Benedetto è riuscito a far ritrovare un bambino di quattro anni perduto coi suoi genitori. "Oggi, una giovane pecora di passaggio ha perso la strada del suo gregge" ha annunciato il Papa dal sistema audio del parco "ma per la grazia di Dio, è stato trovato sano e salvo, e può essere ripreso al padiglione Porky's "

Beh non c'è che dire... Il papa sembra proprio essersi divertito in questa tre-giorni in un parco giochi... Ratzinga mi stupisci sempre di più!!!!!!!!

Saturday, July 01, 2006

ITALIA - UCRAINA 3 - 0

L'immagine dice tutto. Germania. Ti aspettiamo in semifinale.
IT'S TIME TO PLAY THE GAME!!!

Wednesday, June 28, 2006

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

ma chi cazzo gli ha inventati questi siti... comunque son riuscito a capire come infilare queste robe che dovrebbero chiamarsi post... avrete capito che ne capisco di computer come gasparri di gnocche quindi un minimo di giustificazione ci vuole.

NON VALE! questi giorni di hadicap computeristico non m'hanno permesso di gettare neanche un pò di profumati e caldi escrementi in tempo reale sul vaneggio savoia-mondiali-referendum, perciò sarò costretto inveire in ritardo:

1)Savoia: dei merdosi erremoscisti che han vissuto di cocaina e amri per 40 anni e visto che noi italiani siamo bravi solo a farcela porre nel paniere "era un atto di giustizia civile farli rientrare"... si ma nel culo di Carlo Alberto, il sodomizzatore regio, la degna bagascia consorte e il figliol prodigo ch'è facile immaginare l'uso che fè dei cetriolini sottolio...

2)Mondiali: ipocrisia nazionalistico-ciampistico-patriottica a parte: FORZA ITALIA, FORZA AZZURRI.... NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!

3)Referendum: VITTORIA SU TUTTI I FRONTI COMPRESO QUELLO NORDISTA: visto come stanno andando le cose non sarebbe bello un ulteriore ichtus a bossi, un infartino al berlusca, e magari una bella e devastante purga a fini e a quel figlio di buona donna cattotalebano "moderato" di casini, così, non chiedo mica tanto.

... e poi boh, ci sentiam presto, se non dimentico di nuovo la password. heil!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Tuesday, June 27, 2006

CAMBIA LA QUANTITA' DI CANNABIS DETENIBILE

Ecco cosa ha dichiarato il ministro della salute Livia Turco spedendo un messaggio al Ministro della Solidarietà Sociale durante la Giornata Internazionale Contro La Droga

"E' mia intenzione elevare, con atto amministrativo, il quantitativo massimo di cannabis detenibile senza incorrere nella presunzione di spaccio e in provvedimenti punitivi fino all'arresto e al carcere"

"'vorrei rendere più agevole la prescrizione di medicinali a base di 'Dronabinol' (principio attivo analogo a quello della cannabis), ancora non in commercio in Italia, ma da tempo utilizzati in altri Paesi, anche europei, per alleviare le sofferenze di malati affetti da HIV, sclerosi multipla, tumore e altre gravi patologie"

Finalmente si da un taglio a questo sorta di dittatura imposta dalla legge Fini - Giovanardi che oramai poneva una mannaia sopra le teste dei consumatori di droghe leggere. Inoltre prendo come una vittoria personale la dichiarazione del ministro Paolo Ferrero che dice di avere intenzione di:

"dividere nettamente il consumo dallo spaccio, combattere le narcomafie, depenalizzare il consumo e togliere le sanzioni amministrative''

Come i lettori del Cervocinghialem ricorderanno, feci un articolo proprio su quest'argomento: è mai possibile che un puro consumatore debba essere considerato da spacciatore? E dicevo proprio che questa caccia ossessiva al piccolo impediva di beccare il grande, cioè i narcomafiosi, menzionati proprio da Ferrero nella dichiarazione.
Per non parlare del razzismo presente nella vecchia legge: difatti le scappatoie per i ricchi drogati erano molto semplici; certificato dal medico e sei libero. Mentre per il tossicodipendente poveraccio, null'altro che un bel po' di galera.
Sperando che ci siano altri passi avanti e che queste modifiche vengano felicemente approvate dal parlamento, vi auguro buon divertimento ;-)

Monday, June 26, 2006

DOPPIO TRIONFO

ABBIAMO VINTOOOO!!
ABBIAMO VINTO LA PARTITA CONTRO L'AUSTRALIA GRAZIE A UN RIGORE (CHE OLTRETUTTO NON C'ERA)
MA SOPRATTUTTO ABBIAMO STRAVINTO AL REFERENDUM! 62% DEL NO CONTRO IL 38% DEL SI!!!
VAFFANCULO A TUTTI VOI LEGHISTI PADANI DI MERDA! VIVA L'ITALIA!!

italian style, oh yeah...

post parziale, scorretto, non obbiettivo e condizionatissimo (giusto per mettere le cose in chiaro):

come al solito, in perfetto italian style... rigore dubbio al 93', difesa tutta la partita e il mitico pupone che risolve la situazione con freddezza, classe e determinazione... una di quelle partite che faranno di noi la squadra più odiata del mondiale, i padrini del calcio, classico spaghetti-penalty, una vittoria francamente immeritata. gia vedo le copertine dei tabloid inglesi (mamma che invidia quelli la) e di mezzo mondo...

ma ancora una volta è gattuso a fornire la chiave di lettura: il gioco dell'italia non è bello ma fa vincere, abbiamo subito solo un autogol beffardissimo in 5 partite, siamo la difesa più forte del mondiale e nonostante attacchi per tutti i 45' che l'italia ha fatto in in 10 l'australia non segna... grande cuore e sacrificio!! e alla fine ZAC! siamo stati bravi a mettergliela in culo, cosa in cui gli italiani, si sa, da sempre eccellono...

tanto, come al solito, arriva sempre qualcuno a tirarci fuori dalla merda... italian style... forever!

DAJE CANNAVAROOOOOO!!!!


Signori e signori, come sono uso fare dopo ogni partita, encomio al miglior giocatore del mondiale fino a questo momento cioè il capitano, il nostro capitano...
FABIO CANNAVARO!!!!
Sei un mito! Leone insormontabile, onnipresente, corretto ma aggressivo!
Australiani e Guus Hiddink A CASA!!!
FORZA AZZURRI BACK HOME WITH THE CUP!!!

GOOOOOOOOOOLLLLLLL!!!!!!!!!!!!!!

GOOOOOOOOOOLLLLLLLLLL!!!!!!!!!!!!!
TOOOOOOOOTTIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
IL PUPONE PORTA L'ITALIA AI QUARTI!!!!!!!!!!!!!!!! GRANDE TOTTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

blanche?

oggi sono andato a cercare di salvare la costituzione, e al ritorno dal seggio una signora anziana mi ferma e mi chiede se stessero ancora votando. erano le 7. rispondo che si, signora, si vota fino alle 10. lei allora fa "mi sa che voto no". io la guardo come a dire "sarà meglio, signora mia" e la invito ad essere coerente con se stessa. lei allora mi chiede delucidazioni sull'argomento, evidentemente non ha avuto possibilità di informarsi meglio per tempo. "eh perchè sa, voterei si per mandare a casa tutti quei delinquenti" a me viene in mente che, per quanto possa sembrare strano, alcune volte 600 delinquenti sono molto più raccomandabili di uno solo. "be signora, non è solo la diminuzione dei parlamentari il tema in questione... " e mi lancio in una spiegazione più o meno valida. lei mi guarda con l'aria di una persona che non ha mai capito nulla nella vita, perlomeno a proposito di questi temi. appena le parlo dell'aumento dei poteri del presidente del consiglio (che solo con questa riforma diventerebbe veramente un "premier", nonostante tutti lo chiamino così da anni) lei, con un cipiglio paragonabile a quello di un portiere di calcio che scatta roccioso per afferrare la palla fra le sue sicure e possenti braccia in mezzo ad una mischia, dice "si, si, proprio quello! ha ragione, voto no!" e parte verso la scuola. io la guardo allontanarsi, un po' confuso ma contento di aver traghettato un'anima dannata da questa parte del fiume stige. mi resta il dubbio se alla fine la signora sia andata a votare no convinta, così facendo, di avere un premier forte e pochi parlamentari.


la cosa non mi riguarda. caron dimonio.



PROPOSTE

Si deve assolutamente segnalare una interessantissima proposta dell'ex Ministro della Repubblica Roberto Calderoli.
Questi ha acutamente fatto notare chegli spogli del referendum costituzionale cadono malauguratamente in concidenza con la partita dell'Itaglia. Questa coincidenza quindi porterebbe una "distrazione" generale che sicuramente favorirà i brogli dei comunisti, che come ormai si sa sono sempre alla ricerca di uno stivale per l'orco bolscevico.
Ad ogni modo, giustamente preoccupato per l'interesse nazionale, l'intraprendente medico ospedaliero bergamasco ha quindi inoltrato una lettera di protesta al presidente della FIFA l'elvetico Joseph Blatter, appellandosi alla comunanza di sangue nordico affinchè Mr Tangente annullasse i mondiali e mandasse tutti a casa, o almeno li posticipasse di qualche giorno.
Purtroppo, le richieste del Nostro sono cadute nel dimenticatoio e il mafio-masson-terron-comunista Blatter non le ha esaudite.
Ma ovviamente l'arguto ex ministro non ha desistito. Lui è uno di quelli che quando inizia una cosa la deve portare a termine. Specie se è una delle sue celeberrime "porcate".
E siccome, come dicono giù al nord, "se la montagna non va da Maroni, Maroni va dalla montagna", il Nostro ha pensato bene che, nn potendo rimandare i mondiali, la cosa più intelligente e più ovviamente ovvia da fare rimane posticipare lo spoglio del referendum. Sempre a causa della partita dell'Itaglia (quindi di un paese straniero agli occhi del Nostro, pensate un po' quanto è tollerante e carino) e a causa dei rischi di matrice terron-masson-negro-catto-omo-lesbo-islamico-comunista.
E subito questo infimo paese che è l'Itaglia si è rivoltato contro di lui. AHH proposta oscena! Poco seria! Dagli all'untore.
Io credo personalmente che sia una proposta intelligente e astuta. Il rischio di brogli effettivamente c'è.
E la cosa è già successa: in concomitanza con gli spogli delle elezioni politiche di quest'anno, infatti, qualcosa come 50 milioni di voti sono stati sottratti alla CdL nelle zone del Nord.
Gli scrutatori furono fatalmente "distratti" dalla Sagra della Porchetta di Voghera.
Quindi attenzione, la nostra bella Itaglia è minacciata dai terron-masson-negro-catto-omo-lesbo-islamico-comunisti di cui sopra. Noi veri Itagliani col cuore al Nord dobbiamo difenderla. All'armi!