Monday, June 26, 2006

blanche?

oggi sono andato a cercare di salvare la costituzione, e al ritorno dal seggio una signora anziana mi ferma e mi chiede se stessero ancora votando. erano le 7. rispondo che si, signora, si vota fino alle 10. lei allora fa "mi sa che voto no". io la guardo come a dire "sarà meglio, signora mia" e la invito ad essere coerente con se stessa. lei allora mi chiede delucidazioni sull'argomento, evidentemente non ha avuto possibilità di informarsi meglio per tempo. "eh perchè sa, voterei si per mandare a casa tutti quei delinquenti" a me viene in mente che, per quanto possa sembrare strano, alcune volte 600 delinquenti sono molto più raccomandabili di uno solo. "be signora, non è solo la diminuzione dei parlamentari il tema in questione... " e mi lancio in una spiegazione più o meno valida. lei mi guarda con l'aria di una persona che non ha mai capito nulla nella vita, perlomeno a proposito di questi temi. appena le parlo dell'aumento dei poteri del presidente del consiglio (che solo con questa riforma diventerebbe veramente un "premier", nonostante tutti lo chiamino così da anni) lei, con un cipiglio paragonabile a quello di un portiere di calcio che scatta roccioso per afferrare la palla fra le sue sicure e possenti braccia in mezzo ad una mischia, dice "si, si, proprio quello! ha ragione, voto no!" e parte verso la scuola. io la guardo allontanarsi, un po' confuso ma contento di aver traghettato un'anima dannata da questa parte del fiume stige. mi resta il dubbio se alla fine la signora sia andata a votare no convinta, così facendo, di avere un premier forte e pochi parlamentari.


la cosa non mi riguarda. caron dimonio.



No comments: