Wednesday, November 01, 2006

mi sento sempre più un reduce

ciaoooooo!!! prima di tutto un grosso saluto ai compagni reduci! trogu si sono vivo e vegeto, sono stato vicino alla morte ma non era ancora giunta la mia ora. Charlie non ti arrabbiare! Si sono sparito per un po' ma stavo scrivendo una specie di tesi in inglese su cose astruse e non ho praticamente mangiato per qualche settimana...
Ora, porte le mie scuse per la mia prolungata assenza, passo agli argomenti che mi preme trattare in questo post.
Prima di tutto: vita politica siottina... Mamma mia!!! Non so che dire e non mi slancio a giudicare non essendo presente, però leggendo qualche commento della nostra vivacissima tagboard mi è venuta la pelle d'oca. Certa gente rappresentante d'istituto proprio non ci voleva. Se mettiamo la storia politica del siotto in un grafico possiamo notare un peggioramento annuale non indifferente pur con qualche eccezione, salite e discese impreviste. Nel complesso però si va giù giù giù. Ma questo è legato più che altro a tutto ciò che ci circonda.
Stiamo vivendo un periodo di piattume culturale dove la stupidità trionfa e dove le cose cambiano ovunque in peggio. Decadenza ecco ciò che succede.
E qui mi collego al post del Trogu sull'americanismo etc etc. Mi trovi d'accordo su moltissime parti, eccetto qualche esagerazione retorica (spero) come la lode a quel figlio di puttana (oops... passatemi il termine) di Kim Jong Il, l'America vende un modello marcio e ormai vecchio. L'America è la bandiera bucata e bruciacchiata della decadenza che ci circonda. E con questo non voglio fare il pessimista esistenziale, anche se di cose da dire ce ne sarebbero.
Per esempio è la Cina che vi deve spaventare, non l'America. L'America ormai è un gigante di carta. La sua forza militare è uguale a NULLA, con gli eserciti convenzionali e le bombe atomiche non si va più da nessuna parte, ce lo ha insegnato Mao tanti anni fa. La Cina è questo grande calderone dei più grandi mali del comunismo e dei più grandi mali del capitalismo.
Se proprio lo volete sapere l'America riesce a chiudere bilancio ogni anno è perchè i nuovi tycoon cinesi e gli ormai vecchi petrolieri cammellieri versano OGNI GIORNO in azioni e bonds più di un miliardo di dollari. Altrimenti starebbero già a chiedere l'elemosina.
Il modello americano che ci viene venduto durerà ancora per un po', forse tanto, ma se non ci diamo una sveglia neanche ci accorgeremo della sua fine.
Un altro esempio è che l'ultimo report del WWF ci da la gentile informazione che le risorse naturali del nostro pianeta nella più ottimistica ipotesi si esauriranno entro il 2050. Tra 46 anni. Siamo tutti giovani abbastanza per arrivare a vederlo questo momento eppure non ce ne frega un cazzo e tanto, come già ho detto, il Charlie e il Cube sono aperti questo Sabato. E state parlando con uno che non è che fa il santarellino qua e forse ha fatto molte più cazzate di quante ne avrebbe potuto fare al Siotto. Però bisognerebbe iniziare a portare sul banco di discussione qualche argomento un po' più serio di "L'Isola dei Famosi batterà ancora il nuovo reality show di Canale 5" o "George Michael di nuovo beccato in un bagno pubblico con un bel maschione"...

Vi chiederete se sono diventato pazzo... Beh sì un po' lo sono sempre stato e adesso non mi rendo neanche più conto di esserlo. Ci si sente ben presto!

W IL CERVOCINGHIALEM

Teo

2 comments:

charlie said...

ma allora qualcosa di serio in testa l'etanolo CH3CH2OH te l'ha lasciato... pensavo fosse ormai tutto bruciato... preciso cmq che gli anni a nostra disposizione sono 44, e si va x i 43... eppoi a te che cazzo te ne frega con chi vado in bagno io, eh? george mi aveva chiesto di aiutarlo ad aprire la braghetta, ecco...!

elisa....mi avrete riconosiuta ora dai!!!! said...

volevo solo una precisazione sugli alti e bassi.....io sono in alto vero???
matteo e' dal giorno prima di partire che non ti sento , fatti vivo e smettila di fare il bacchettone