Saturday, May 03, 2008

una riflessione di charlie

quello che si potrebbe pensre, o meglio quello che la maggiorparte della gente pensa è che siccome il nostro modello ci ha portato ricchezza dev'essere un modello di cui sia ben auspicabile la diffusione... abbiamo palazzi alti e lucenti, grandi viali con belle fontane, banche colme di denaro, divertimenti sempre nuovi, robot e piccoli alleati artificiali che strizzano l'occhio a un futuro sempre più simile a un uovo di pasqua.
quello che va tenuto presente, invece, è che nessun cambiamento è possibile senza che nel processo di trasmutazione si perda qualcosa. la fisica insegna che tutto si trasforma. quello che eri non sei più, e parte di quello che eri non è più.
ecco come, volendo essere audaci nel tornare da ciò con cui eravamo partiti, la scalata dell'uomo verso il cielo significa anche distogliere lo sguardo da tutto quel mondo che il cielo lo vede solo attraverso radi varchi della volta arborea, ma che proprio per questo ha la possibilità di concentrarsi su aspetti del mondo e della vita che noi abbiamo da tempo disimparato a vedere.
e il bello, nello spiegare le ali per volare sempre più in alto, è ricordare che c'è anche chi è nato per scavare e per nuotare.

3 comments:

Il Trogu (brillo) said...

charlie rousseau me gusta...

Matteo said...

charlie basta canne.

charlie said...

la mia vita potrebbe cambiare grazie alle droghe...