Monday, June 30, 2008

IL RITORNO DI BANANA

HO MESSO VIA (LE MIE SENTENZE)

Ho messo via le mie sentenze
Dicono così si fa
In parlamento c´è un decreto
Che difende anche Saccà

Ho messo via i miei processi
Dicono non han l´età
Tanto Mills l´ho già corrotto
e mai più lui parlerà

Ho messo via i giornalisti
Sono tranquillo adesso sì
Ora nessuno scrive nulla
O violerà la privacy

Ho messo via la verità
L´ho rimpiazzata con bugie
Son tornato come una volta
Con quelle balle che eran mie

Mi sto facendo un po´ di sposto
Il caro Alfano ben lo sa
Io ho bisogno di quel lodo
E anche dell´immunità
Ho messo via le mie sentenze
Ma non mi spiego mai perché
I magistrati non metton via me

Ho messo via Walter Veltroni
Quel poverello non lo sa
Che quel "dialogo" di cui parlava
Non c´era e non ci sarà

Mi sto facendo un po´ di sposto
Il caro Alfano ben lo sa
Io ho bisogno di quel lodo
E anche dell´immunità
Ho messo un po´ di processi
E tutti quanti san perché
Il pdl non mette via,
I piemme non metton via... me.

Matteo Fallica
www.ideoteca.wordpress.com



Colombo, Pardi, Flores d’Arcais: tutti in piazza contro le leggi-canaglia

Care concittadine e cari concittadini,
il governo Berlusconi sta facendo approvare una raffica di leggi-canaglia con cui distruggere il giornalismo, il diritto di cronaca e l’architrave della convivenza civile, la legge uguale per tutti.

Questo attacco senza precedenti ai principi della Costituzione impone a ogni democratico il dovere di scendere in piazza subito, prima che il vulnus alle istituzioni repubblicane diventi irreversibile.

Poiché il maggior partito di opposizione ancora non ha ottemperato al mandato degli elettori, tocca a noi cittadini auto-organizzarci. Contro le leggi-canaglia, in difesa del libero giornalismo e della legge eguale per tutti, ci diamo appuntamento a Roma l’8 luglio in piazza Navona alle 18, per testimoniare con la nostra opposizione – morale, prima ancora che politica – la nostra fedeltà alla Costituzione repubblicana nata dai valori della Resistenza antifascista.

Vi chiediamo l’impegno a “farvi leader”, a mobilitare fin da oggi, con mail, telefonate, blog, tutti i democratici. La televisione di regime, ormai unificata e asservita, opererà la censura del silenzio.

I mass-media di questa manifestazione siete solo voi.

On Furio Colombo
Sen. Francesco Pardi
Paolo Flores D’Arcais

No comments: